Municipio Roma XV


NewsLetter

Registrati per avere sempre notizie circa le nostre attività

Partners

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
 63 visitatori online

Login



Home Prossimi Eventi
Eventi
"Vita in te ci credo" PDF Stampa E-mail

 

"Vita in te ci credo" nasce dalla brillante intuizione dell'attrice Silvia Catalano di unire quattro monologhi, anzi tre più un dialogo, in un solo spettacolo, testi del regista e autore di successo Massimiliano Bruno. Un filo sottile unisce le quattro storie, molto diverse fra loro: la fede nella vita. I quattro protagonisti credono nella libertà, nell'amicizia, nell'amore e nella famiglia. Una fede che nasce da esperienze dolorose e le attraversa, per risorgere più forte alla fine del percorso. Storie dure, ma raccontate anche con una leggerezza disarmante dalla penna di Bruno, che fa sorridere e commuovere allo stesso tempo. La messa in scena poi, immerge le quattro storie nella musica, attraverso canzoni che si alternano ai monologhi, li commentano, scorrendo loro accanto e dialogando con loro. Le note amplificano il senso delle storie, o ne offrono una lettura diversa, e contribuiscono a confezionare uno spettacolo fatto di emozioni vive e toccanti. Accanto a Silvia Catalano, ci sono Paolo di Gialluca, alla voce Giulia Bianconi e al piano Enzo di Vaia. La regia è di Paolo Andreotti.

 
Serata "La RomAntica" PDF Stampa E-mail

 
Serata musicale Beatles Vs Rolling Stones PDF Stampa E-mail

 
Amore e Frequenze PDF Stampa E-mail

 
Esito Bando "Street Art Arvalia in Mostra" PDF Stampa E-mail

ESITO BANDO “STREET ART ARVALIA IN MOSTRA“

ED INIZIO LAVORI AL MITREOISIDE DI CORVIALE

Con grande piacere comunichiamo che Paolo Colasanti in arte “Gojo” è risultato vincitore della categoria Street Art “Arvalia in Mostra”.

E’ questa l’ultima fase del progetto che ha visto già numerose iniziative a partecipazione attiva dei cittadini, avviate nella primavera scorsa in virtù dell’affidamento alla Iside, da parte del Municipio Roma XI – Arvalia Portuense, di alcune attività per la conoscenza e valorizzazione del territorio, attraverso il linguaggio dell’arte e creatività contemporanea.

In particolare, il concorso aperto a tutti gli street artist, prevedeva l’ideazione, e la successiva realizzazione nella parete esterna del Mitreo con ripresa live e pubblicazione del video on line, di un bozzetto sul tema: “Il MitreoIside di Corviale un luogo di trasformazione e creatività nel Municipio XI”.

 

Lunedì 21 Novembre 2016 sono stati quindi avviati i lavori, che si protrarranno per diversi giorni, e che tutti potranno seguire, oltre che recandosi presso il Mitreo, attraverso foto e riprese video pubblicate sulla pagina Facebook “Mitreo-ArteContemporanea”.

 

Scrive l’artista vincitore, nato e cresciuto sul nostro territorio, riguardo al proprio progetto:

 

“L’opera rappresenta le divinità Mithra e Iside, alle quali si ispira il centro culturale del Mitreo, in quanto divinità “rinnovatrici”, che danno nuova vita.

In questa immagine Mithra è intento nella tauroctonia, come nella quasi totalità delle opere che lo ritraggono, ed è circondato da una fauna al suo servizio: un cane, un serpente, un corvo ed uno scorpione. Ogni personaggio della rappresentazione evoca le omonime costellazioni: toro, scorpione, corvo, serpente e Mithra stesso, che richiama la costellazione che oggi conosciamo come “Perseo”.

Iside invece sta accudendo suo figlio Horus. Entrambi sono rappresentati con i simboli che li definiscono: l’Ankh (croce ansata simbolo della magia e chiave della vita), il Wadj (scettro con il fiore di papiro, simbolo di vigore e dell’eterna giovinezza e rappresentazione del delta del Nilo), le corna di mucca della dea Hathor (a cui spesso Iside era associata) con al centro un sole; sopra la testa, nel disco solare, vi è rappresentato un trono, in quanto Lei base della potenza del Dio Sole e fonte del potere del faraone.

La colorazione si ispira a quella del Corviale e delle zone circostanti: il grigio del bètonbrut che caratterizza il brutalismo architettonico presente nella locale Hunité d’habitation ispirata a Le Corbusier, il rosso e l’azzurro presenti nelle imposte e nei particolari dell’edificio (così come i rilievi diagonali presenti sulle lastre cementizie simili al sand casting nivoliano), il verde ed il giallo imperanti nella natura del luogo.

I personaggi non sono rappresentati con interesse realistico fotografico, ma iconico, e fusi con il luogo tramite decostruzione”.

Quindi un’opera fortemente simbolica che annuncerà dall’esterno, con la forza e l’energia del colore e la maestria di Gojo, la  Mission del Mitreo e della Iside, rispettivamente luogo dell’azione e strumento operativo, voluti dalla sua ideatrice per la rinascita di una funzione sociale e spirituale dell’Arte, dell’Essere Umano e dei suoi talenti, e per la rigenerazione ed il rilancio di un territorio come quello di Corviale, al fine di testimoniare che nulla è impossibile e che ogni realtà è prima di tutto imMAGInAzione.

La chiave di ogni Nuova CreAzione, il nodo da sciogliere che la Dea Iside custodisce in seno, sta nel riconoscimento che morte e vita, luna e sole, femminile e maschile, negativo e positivo, sono polarità di una medesima unità con numerose polarità, a seconda del punto di vista, intimamente collegate fra loro e che il coraggio della conoscenza delle luci (il potere personale del Sé superiore simboleggiato dal sole e dal trono) e delle ombre (il toro dell’inconscio e delle pulsioni primordiali, dominato dal Dio Mithra), il prendersi cura (il figlio Horus) e l’esserne consapevole (Horus stesso), nonché  l’agire per unire ciò che è stato separato (la Iside  ricomporrà il corpo del suo sposo Osiride frammentato e disperso per il mondo dal fratello Set, come in un puzzle),  permette a potenzialità e virtù di manifestarsi in tutta la loro esplosiva meraviglia, trasformando luoghi interni ed esterni, relazioni e visione (la Dea Iside ha le ali per sollevarsi ed osservare da un’altra prospettiva), a vantaggio di tutta una collettività.

 

Vi aspettiamo tutti i giorni, salvo avversità atmosferiche, a vedere Gojo in azione. Il Mitreo è in Via M.Mazzacurati 61-63, 00148 Roma

 


Foto: work in progress dell'opera

Attachments:
Download this file (Comunicato esito e significato opera gojo.pdf)Comunicato stampa
 


Pagina 6 di 25